Skip to main content

Ser consumista o agricultor

(READ THIS IN ENGLISH)
A casi todos nosotros nos gusta comer la comida que ya está preparada que preparar la. Ya que empecé este mes con el tema de la comida en la ultimo entrada de este blog, sigo entonces con ella. Os prometo que va a ser la ultima... de momento, hasta que nadie ponga una reclamación.

Vamos a la anatomía de la fruta. ¿Cuáles son las partes de una manzana? Básicamente en el exterior el epicarpio o la piel, en la intermedia el mesocarpio, que es la capa frecuentemente carnosa, jugosa y es lo que te comes. Y luego ya es el endocarpio que recubre directamente la semilla. La semilla la encontramos en el centro o en el medio de casi todos las frutas. Bueno a veces las manzanas vienen con vástago y a veces con hojas si fueron recogidos directamente del árbol.

Las tres últimas partes que hemos dicho las tiramos porque no son nada para nosotros y tampoco es comestible salvo que hayas perdido la cabeza. Y nos quedamos con la carne y a veces la piel. Pero ¿sabes qué? Dios nos da semillas y no las frutas. Cada vez que Dios nos da frutas, lo que él nos está dando es la semilla con la fruta. Ahora bien, no quiero decir que te comas la semilla de la manzana junto con la carne de la fruta.

Lo que queremos en nuestra vida es tenerla ya toda hecha, que todo esté preparado. Nos gusta lo acabado e ignora el proceso para que haya una buena vida. Queremos la vida, brillante, con éxito, una vida perfecta. Lo siento, Dios no nos da siempre una fruta. Él nos da siempre la semilla para que la puedas plantar y poder tener fruta cuando quieras.

¿A qué esperas? Si estás parado en la vida, pues deja de esperar. ¡Siembra y tendrás la cosecha!

Comments

Popular Posts Last Year

See You!

Close your eyes. What do you see? Nothing, right? Only darkness. Will you be happy if all you can see is black and empty? Well, some prefer to close their eyes to avoid seeing the reality, but I tell you, they won’t be happy, they won’t be forever happy.



Today, fourth Sunday of Lent, the two other symbols of Baptism that brings us also two important things in life are presented to us: LIGHT AND HAPPINESS. These symbols are the OIL AND THE CANDLE.The oil symbolizes that we are chosen, we are anointed, we are sent. And the candle represents Christ, the true light, our guiding light.

When God chooses someone to lead his people, he, don't usually chooses the seemingly perfect in the eyes of men. Why choose David, who is just a handsome youth, ruddy and young? Why not choose the lofty stature of the elder brother who is Eliab? Sometimes, most of the times, God chooses people who are not worthy in the eyes of men. Those whom we have never thought of. Sometimes, God chooses those who a…

Scelti, unti, portatore della Luce

Oggi, quarta domenica di Quaresima, ci sono presentati DUE SIMBOLI del Battesimo che ci ricordano due cose importanti nella nostra vita: LA LUCE E LA FELICITÀ. Questi simboli sono L'OLIO E LA CANDELA.L'olio significa che siamo scelti, siamo unti, siamo inviati. E la candela rappresenta Cristo, la vera luce, il nostro faro. 


Quando Dio sceglie qualcuno per condurre il suo popolo, di solito non sceglie qualcuno apparentemente perfetto agli occhi degli uomini. Perché sceglie Davide, che è solo un bel giovane, rubicondo e un ragazzo? Perché non ha scelto il fratello maggiore Eliab, con la statura alta e che aveva l'età giusta, come i vecchi dicono? A volte, Dio sceglie le persone che non sono degne agli occhi degli uomini. Quelli ai quali non abbiamo mai pensato. A volte, Dio sceglie chi non va bene per noi, secondo i nostri standard. Ma, purtroppo, Dio non vede come vede l'uomo. Noi spesso guardiamo l'apparenza, ma il Signore guarda al cuore. LE APPARENZE POSSONO ACCE…

Cambiamenti

Oggi, ci concentreremo su una sola parola che riassume tutto ciò le letture che abbiamo ascoltato e tutto ciò che dobbiamo fare nella vita come cristiani. E quella parola è CONVERSIONE. Possiamo definire conversione, cercando per il suo significato nel dizionario. Ma, concentriamoci sulle letture. Perché credo che possiamo trovare il senso da lì.

La conversione comporta il cambiamento. La conversione può essere lo stesso: l'alterazione, la modifica, variazione, la rivoluzione, la trasformazione:

1) Dal UMILIATO a GLORIOSO - la terra di Zabulon e di Neftali è stato umiliato, ma in seguito si rivelerà gloriosa;

2) Da che camminava nelle TENEBRE ad essere in grado di vedere una nuova LUCE. Vivere nelle tenebre a vivere nella luce;

3) di essere DIVERSO a UNANIME - nella fede;

4) dall'essere DIVISO in seguito a diversi capi religiosi (Apollo, Paolo, Cefa) per essere UNITI in un capo unico che è Cristo. Questo mi porta alla mente la celebrazione che stiamo celebran…