Monday, January 11, 2016

Vengo Subito

Nel primo giorno del tempo ordinario ci concentriamo 1) sulle prime parole di Gesù: il tempo è compiuto, e il regno di Dio è vicino, convertitevi e credete al vangelo. E 2) sulle sue primi azioni: ha invitato i suoi primi quattro discepoli, coppia per coppia, come Elkana nella prima lettura che aveva due mogli che amava.

Le sue parole indicano un intervento immediato che sta avvenendo e che è da fare subito. Se è il momento, quindi qualcosa deve essere fatto subito. Non più tardi, non domani, ma oggi. A pentirsi e a credere nel Vangelo subito. Viene mostrato il modo in cui i discepoli furono chiamati e le loro risposte. Stavano stendendo le reti, del lavoro. Ma hanno buttato via tutto, lasciate le reti, lo seguirono. Erano con il padre al lavoro, ma lo lasciarono e seguirono Gesù subito. Non abbiamo sentito scuse da loro. E noi? Quando c'è un invito a servire nella chiesa o c'è qualcosa da fare per quanto riguarda la nostra fede o la fede in Dio, che cosa facciamo? Rispondiamo subito? O abbiamo un sacco di scuse? Diciamo come scusa che Dio non risponde subito alle nostre richieste, piangiamo e non mangiamo o non vorremmo andare avanti?

Miei cari amici, è tempo. Siamo invitati a rispondere alla chiamata di Dio. E siamo invitati a rispondere subito. Convertitevi e credete al Vangelo ed essere benedetti.


No comments:

Post a Comment